Categorie
Tasso Zero

Finanziamento MediaWorld tasso zero e senza busta paga 2022: documenti, requisiti e offerte

MediaWorld, la nota catena italiana di negozi dedicata alla vendita di articoli tecnologici di consumo (PC, televisori, elettrodomestici, cellulari ecc.) consente ai propri clienti di effettuare acquisti con la possibilità di aprire un finanziamento. Tra i finanziamenti che MediaWorld consente di sottoscrivere vi sono quelli a tasso zero – cioè senza la percentuale di interesse rateale da rimborsare – e senza busta paga. Vediamo di seguito come ottenere questo tipo di finanziamenti e quali sono i requisiti e i documenti da presentare per ottenerli.

Cosa serve per ottenere un finanziamento a tasso zero da MediaWorld: documenti necessari e requisiti

Se avete acquistato un articolo presso MediaWorld e la somma da pagare è piuttosto ingente, esiste la possibilità di dilazionare il pagamento in comode rate mensili.

Prima di vedere quali sono i requisiti e i documenti necessari per ottenere un finanziamento con MediaWorld occorre sapere che la finanziaria storica che collabora con l’azienda è Findomestic, pertanto se richiedete un finanziamento presso MediaWorld, sappiate che non vi sarà possibile rivolgervi al vostro istituto creditizio di fiducia, ma dovrete rivolgervi esclusivamente a Findomestic.

Dunque, l’accettazione della richiesta di finanziamento non dovrà essere espressa solamente da Mediaworld, ma anche da Findomestic. La richiesta di finanziamento può essere richiesta sia online che direttamente in negozio al momento dell’acquisto della merce e perché la richiesta di finanziamento venga accolta, devono essere valutate l’affidabilità del cliente e la percentuale di rischio dell’eventuale insolvenza del pagamento del canone mensile. La documentazione necessaria da presentare per ottenere un finanziamento a tasso zero è la seguente:

  • documento d’identità in corso di validità (carta d’identità, passaporto, tessera ministeriale);
  • documento di reddito (busta paga, cedolino INPS della pensione, CU in caso di lavoratori autonomi o liberi professionisti);
  • codice fiscale.

I cittadini stranieri, ma appartenenti alla comunità europea, dovranno invece presentare: carta d’identità, certificato di residenza e contestuale attestazione di iscrizione anagrafica o di soggiorno; mentre i cittadini extracomunitari dovranno presentare ulteriore documentazione di soggiorno.

Il documento di reddito è un documento ovviamente fondamentale ai fini del conseguimento del finanziamento, poiché garantisce all’Istituto finanziario la capacità economica del richiedente di sostenere il rimborso delle rate mensili del finanziamento. Per ottenere un finanziamento a tasso zero, il documento di reddito richiesto (e anche il più apprezzato dall’Istituto finanziario) è la busta paga. Se il richiedente procederà con la presentazione di questa documentazione necessaria ai fini del finanziamento, non vi saranno problemi per l’ottenimento dell’importo richiesto.

Generalmente i tempi necessari per evadere una richiesta di finanziamento a tasso zero sono di pochissimi giorni che però possono variare a seconda del periodo e del momento della settimana in cui viene effettuata la richiesta (ad esempio in concomitanza del week end o di un giorno festivo/prefestivo i giorni utili all’evasione della richiesta di finanziamento potrebbero aumentare).

Per quanto riguarda poi i requisiti che il richiedente deve possedere al momento della richiesta di finanziamento, ricordiamo che è necessario:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni; 
  • avere residenza in Italia;
  • essere una persona fisica (poiché la finanziaria non eroga prestiti a società o persone giuridiche, in osservanza della  normativa Antiriciclaggio);
  • possedere un conto corrente bancario o postale attivo.

Tutta la documentazione deve essere presentata entro 5 giorni lavorativi a partire dall’acquisto della merce e della contestuale domanda di finanziamento. Se il termine dei 5 giorni non viene rispettato, MediaWorld ha facoltà di decidere se annullare o proseguire con l’attesa dei documenti necessari. Appena Findomestic avrà accettato la richiesta di finanziamento, verrà data comunicazione allo store dove è stata effettuata la richiesta di finanziamento così che la merce acquistata possa essere spedita direttamente presso l’abitazione del richiedente. A sua volta, il richiedente, potrà seguire tutto l’iter della sua richiesta direttamente online, sul sito MediaWorld www.mediaworld.it, nella rispettiva area riservata.

Cosa acquistare con il finanziamento a tasso zero di MediaWorld?

Non ci sono limiti nella tipologia di merce che è possibile acquistare con un finanziamento a tasso zero.

L’unico vero limite è rappresentato dal valore minimo necessario della merce acquistata, infatti per ottenere un prestito a tasso zero, il costo dell’articolo o degli articoli acquistati deve essere superiore a 199 euro. Infatti per la merce al di sotto di questo valore non è possibile richiedere né ottenere un finanziamento.

Generalmente, con una certa cadenza regolare, sul sito MediaWorld sono pubblicate le offerte del momento e gli articoli che è possibile acquistare mediante finanziamento. Vediamo quali sono gli articoli per l’acquisto dei quali è possibile ottenere un finanziamento a tasso zero:

  • Computer e articoli Smart Home (computer, notebook, tablet, stampanti ecc.) delle marche più famose e gettonate del mercato come Apple, Samsung, Asus, Huawei ecc.
  • Telefonia e articoli per smartphone;
  • TV e articoli per l’Home Cinema (proiettori, chromecast, decoder ecc.);
  • Console e articoli per gaming (XBox, PlayStation, Nintendo Switch);
  • Foto e videocamere (compatte, subacquee, reflex, come Canon o Nikon);
  • Elettrodomestici (lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, frigoriferi ecc.).

Offerte di finanziamento a tasso zero MediaWorld 2022

Sul sito ufficiale di MediaWorld, nella sezione Finanziamenti è possibile prendere nota delle offerte di finanziamento a tasso zero attualmente attive, tra queste troviamo:

Finanziamento Tasso Zero 20 rate MediaWorld

Questo tipo di finanziamento consente di acquistare qualsiasi articolo a partire da 199 euro. Essendo un finanziamento a tasso zero, le percentuali del TAN e del TAEG sono pari allo 0% e la decorrenza del finanziamento è a partire dal 30° giorno dopo la sottoscrizione del finanziamento. Ad esempio: se l’importo del finanziamento è di 650 euro, le 20 rate avranno ciascuna l’importo di 32,50 euro, con interessi azzerati.

Finanziamento Tasso Zero 30 rate MediaWorld

Questo tipo di finanziamento invece è pensato per finanziare esclusivamente l’acquisto di prodotti Apple a partire da 240 euro. Anche in questo caso il finanziamento non prevede il pagamento di alcun interesse e decorre dopo un mese dalla stipulazione del contratto di finanziamento. 

Entrambe le tipologie di finanziamento a tasso zero possono essere richieste sia online che in negozio.

Se l’acquisto viene effettuato online, basterà compilare l’apposito modulo di richiesta e inoltrare il modulo (firmato digitalmente) allegando i documenti richiesti; nel caso in cui l’acquisto avvenisse in negozio, un operatore inoltrerà per vostro conto la procedura online e poi procederete, nell’arco dei 5 giorni successivi, a inoltrare la documentazione obbligatoria.

Finanziamento MediaWorld senza busta paga 2022: come ottenerlo, requisiti

Un’altra categoria di clienti che tuttavia può richiedere un finanziamento Findomestic per l’acquisto di articoli MediaWorld è quella sprovvista di busta paga.

Prima di capire come fare per richiedere un finanziamento senza busta paga, occorre precisare che la garanzia di un reddito dimostrabile costituisce un requisito fondamentale ai fini del conseguimento di un finanziamento perché le banche e gli istituti di credito devono avere la sicurezza di rientrare della somma che andranno a finanziare, pertanto è piuttosto difficile ottenere un finanziamento senza busta paga. Tuttavia, esiste la possibilità di poterlo richiedere anche in assenza di questo tipo di garanzia. Questa possibilità è costituita dalla presenza di un garante o, in alternativa, di un’entrata fissa minima come un canone di affitto di un’immobile di proprietà.

Nel caso in cui si scegliesse di presentare un garante, è necessario che a sua volta sia in possesso di un’entrata fissa dimostrabile e sul quale l’Istituto si avvarrà nel caso in cui il richiedente si dimostrasse insolvente.

Anche in questo caso occorre presentare la documentazione necessaria che tuttavia dovrà essere relativa alla posizione del richiedente e del garante.

La documentazione fiscale da presentare sarà la seguente:

  • documento d’identità in corso di validità (come la carta d’identità e la patente) e il codice fiscale sia del richiedente che del garante;
  • carta d’identità e certificato di residenza sia del richiedente che del garante.

Invece, nel caso della documentazione reddituale, i documenti saranno: 

  • nel caso di lavoratori dipendenti, l’ultima busta paga o il CUD o la CU;
  • nel caso di pensionati, l’ultimo cedolino della pensione (in alcuni casi la banca potrebbe richiedere gli ultimi due cedolini);
  • per i lavoratori autonomi, l’ultima dichiarazione dei redditi (730 o Modello Unico) o il modulo F24 attestanti i pagamenti percepiti dal garante.

Occorre segnalare che non sempre MediaWorld e Findomestic accettano la presenza di un garante come garanzia di rimborso di un finanziamento, anzi le recenti politiche aziendali respingono richieste di questo tipo e suggeriscono ai clienti di considerare l’idea di intestare il finanziamento direttamente alla persona che dovrebbe offrirsi a ricoprire il ruolo di garante.

Sicuramente in questo modo sarà molto più semplice ottenere il finanziamento e successivamente vi basterà mettervi d’accordo direttamente con la persona che avete scelto come garante per estinguere le rate del finanziamento.

Infine, segnaliamo che sia nel caso di finanziamento a tasso zero che senza busta paga sarà sempre possibile per l’acquirente, entro 14 giorni dalla stipula, recedere dal contratto di finanziamento. La comunicazione di recesso dovrà avvenire per iscritto e dovrà essere inoltrata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo ufficiale della finanziaria (Via J. da Diacceto n°48, Firenze), specificando i propri estremi e quelli della pratica nel messaggio inoltrato dopo la ricevuta di accettazione del finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.