Categorie
Auto e Moto

Finanziamento Mercedes Classe A 2022: calcolo, tasso 0 e senza anticipo

L’acquisto di un’auto è il classico esempio a cui si ricorre quando si parla dei prestiti finalizzati: in questa pagina vedremo le condizioni ed il calcolo della rata del finanziamento per l’acquisto di una Mercedes Classe A nel 2022.

Negli anni ’80 la Mercedes decise di entrare in un segmento di mercato che fino ad allora aveva trascurato: senza voler abbandonare la sua tradizionale eleganza ed il suo classico stile, la casa di Stoccarda iniziò a progettare modelli di auto di fascia leggermente inferiore. Sulla scia di questo ragionamento si è arrivati nel 1997 al lancio della prima serie della Mercedes Classe A, modello che nel corso degli anni si è evoluto, raccogliendo sempre un’ottima risposta dal pubblico. La nuova versione porta con sé tante novità rispetto alle serie precedenti e molti si sono interessati al suo acquisto: scopriamo tutte le opzioni di finanziamento per la Mercedes Classe A 2022, tra soluzioni a tasso 0 e senza anticipo.

Opinioni sui finanziamenti Mercedes Classe A 2022: pro e contro

Sono diverse le opzioni di finanziamento riservate a chi desidera acquistare una vettura Mercedes. Le formule sono state pensate per andare incontro alle diverse esigenze che possono avere le persone: c’è chi desidera cambiare spesso l’auto, chi invece punta alla continuità e così via. Per potersi creare delle opinioni sul finanziamenti per Mercedes Classe A 2022 è necessario conoscere le caratteristiche delle varie soluzioni e valutane i pro ed i contro. La prima opzione è rappresentata dal Finanziamento Classico: chi lo sceglie diventa proprietario fin da subito della vettura che ha scelto; il piano può essere personalizzato, con durate che possono essere anche molto lunghe, in modo da poter gestire al meglio il pagamento delle rate; l’anticipo è variabile (sono disponibili formule anche con zero anticipo), il piano di rimborso può durare dai sei ai sessanta mesi (per le vetture usate la durata massima scende a 48 mesi) e non è previsto il pagamento di una maxi rata finale. Visto che si tratta di soluzioni personalizzabili, è possibile integrare nel piano anche i servizi di manutenzione e di assicurazione.

La seconda opzione è rappresentata dal Finanziamento Balloon, che presenta diversi tratti in comune con la soluzione precedente, ma dalla quale si distingue per una maggiore flessibilità. Chi sceglie questo finanziamento per Mercedes Classe A 2022 fin dall’inizio stabilisce l’importo delle rate mensili e dell’eventuale maxi rata finale: il finanziamento può durare dai 6 ai 60 mesi ed al termine del piano stabilito si può scegliere se saldare il debito residuo con il pagamento della rata finale oppure se rifinanziarlo. Anche in questo caso si possono integrare i servizi di manutenzione e di assicurazione. Infine ci sono le formule myDrivePass, che permettono di scegliere tra finanziamento e leasing, sia con che senza anticipo, con durate che possono andare dai 24 ai 60 mesi; inoltre, il piano può essere personalizzato con l’integrazione a condizioni vantaggiose di servizi quali la manutenzione, l’assicurazione furto e incendio, la tutela legale e la protezione del credito.

Quanto costa un finanziamento per Mercedes Classe A: le opzioni a confronto

Ora che si conoscono le varie formule di finanziamento disponibili per l’acquisto di una Mercedes Classe A, possiamo andare a vedere quali sono le offerte attive oggi. Per quanto riguarda la Classe A in questo periodo sono attive delle promozioni relative al leasing ed al noleggio a lungo termine: scopriamo quali sono, prima di andare a conoscere le condizioni che possono essere applicate ad un finanziamento classico. Le opzioni disponibili sono tre:

  • myDrivePass, che dopo tre anni permette di scegliere se restituire la macchina e prenderne una nuova;
  • myMobilityPass, il noleggio a lungo termine che in un solo canone mensile include una serie di servizi inclusi;
  • myBusinessPass, dedicata ai titolari di Partita IVA che usano la vettura per motivi di lavoro; per loro c’è un a riduzione dell’1% sul TAN.

L’esempio che si può trovare sul sito ufficiale di Mercedes fa riferimento ad un noleggio a lungo termine in formula myMobilityPass per una Classe A 35 4MATIC Race Edition. L’offerta prevede una durata di tre anni: con un anticipo o permuta di 12.000 euro, si devono pagare 36 canoni mensili da 976 euro. Il chilometraggio totale previsto ammonta a 45.000 km; nel canone sono inclusi l’immatricolazione e le relative tasse, l’assicurazione RCA, le polizze furto e incendio, Kasko completa, assistenza stradale, la manutenzione ordinaria e straordinaria e la gestione amministrativa. Ovviamente l’offerta può essere personalizzata sia per quanto riguarda la durata che per quanto riguarda i servizi inclusi nel canone.

Finanziamenti Tasso Zero e senza anticipo per Mercedes Classe A 2022

Parliamo ora delle formule di finanziamento più tradizionali. Per conoscere in maniera più dettagliata le condizioni del finanziamento per Mercedes Classe A 2022 è possibile richiedere un preventivo alle concessionarie, anche tramite il sito ufficiale della casa automobilistica (raggiungibile all’indirizzo www.mercedes-benz.it): dopo aver selezionato il modello, si procede con la configurazione del veicolo ed alla fine si può richiedere il preventivo personalizzato. Il prezzo di listino dell’auto nuova parte dai 27.890 euro: Sono disponibili ben 18 motorizzazioni e quattro versioni (Exclusive, Business, Sport e Premium); i modello desiderato può essere configurato anche per quanto riguarda le vernici, i cerchi, i fari, gli interni, gli esterni e gli equipaggiamenti. Sempre tramite il sito ufficiale è possibile richiedere sia il listino che il catalogo.

Per avere un’idea delle condizioni applicate ai finanziamenti Mercedes è possibile dare un’occhiata al foglio informativo. La prima informazione che salta subito all’occhio è il costo del finanziamento, che viene espresso dal TAEG, tasso annuo effettivo globale: per i finanziamenti fino a 75.000 euro può essere applicato un TAEG massimo del 15,3125%, mentre per importi superiori ai 75.000 euro il TAEG massimo sale al 17,8250%. Conosciamo anche il tasso annuo nominale che viene applicato: per importi fino a 5.000 euro, il TAN può andare dallo 0% all’8,5%, mentre per importi superiori ai 5.000 euro il TAN può andare dallo 0% al 12,00%; come si può notare, a seconda dell’offerta è possibile beneficiare anche di finanziamenti a tasso zero. L’importo massimo finanziabile ammonta a un milione i euro; il piano di rimborso può avere una durata minima di 6 mesi e massima di 120 mesi.

Nel documento informativo viene fatto un esempio relativo ad un finanziamento di 20.000 euro senza anticipo, da rimborsare in 24 mesi (senza maxi rata finale): non coincide con il costo della Classe A, ma può essere comunque molto utile per rendersi conto delle condizioni. Il TAEG in questo caso è pari al 14,39%. I costi a cui va incontro l’acquirente sono le spese per la produzione dello schema contrattuale (200 euro, gratis per il cliente consumatore), le spese di istruttoria (350 euro), l’imposta di bollo (16 euro), le spese per l’atto di assenso alla cancellazione di ipoteca (40 euro), le spese di cancelleria e di spedizione delle comunicazioni obbligatorie (2,00 euro, gratis se trasmesse online tramite il portale clienti), le spese di incasso rata (3,50 per ogni rata), le spese per accollo di debito (50,00 euro), le spese amministrative per le dichiarazioni, le autorizzazioni e le liberatorie e per il rilascio d copie dei documenti contrattuali (25.00 euro), le spese per la produzione del conteggio per l’estinzione anticipata (25,00 euro), la commissione di gestione insoluti (15.00 euro), la commissione per estinzione anticipata volontaria (2% delle rate non scadute, ma dovuta solo in caso di finanziamento a tasso zero a favore di cliente non consumatore), le commissioni e le spese per l’eventuale intervento della società di recupero crediti (15% fino ad un importo massimo di 2.500 euro). Ci sono poi le spese amministrative relative alla gestione dei servizi assicurativi.

Per quanto riguarda la rata di rimborso del finanziamento Mercedes da 20.000 euro, l’entità dell’impegno mensile varia in base alla durata del piano di ammortamento. Continuando con l’esempio precedente, che prevede una restituzione in 24 mesi, ogni rata ammonta a 941,47 euro; allungando la durata a tre anni, il rimborso avverrebbe con il pagamento di 36 rate da 664,29 euro, mentre un finanziamento della durata di 5 anni verrebbe restituito in 60 rate da 444,89 euro. In tutti i tre casi esposti, il TAN applicato è pari al 12,00%. Il cliente ha la possibilità di estinguere anticipatamente il finanziamento per la Mercedes Classe A, ma in questo caso si prospettano due soluzioni:

  • il cliente consumatore può estinguere il debito versando il capitale residuo più le eventuali rate insolute e gli interessi di mora, a cui va ad aggiungersi un indennizzo pari all’1% del capitale residuo nel caso in cui manchi più di un anno alla scadenza del finanziamento, l’indennizzo scende allo 0,5% del capitale residuo se manca meno di un anno alla scadenza del finanziamento e scende a zero nel caso in cui l’importo da restituire sia inferiore ai 10.000 euro;
  • il cliente non consumatore può chiedere l’estinzione anticipata dopo almeno 12 mesi dalla sottoscrizione del contratto; dovrà versare le eventuali rate insolute ed i relativi interessi di mora e le rate residue maggiorate del tasso di interesse (TAN) al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.